Baroni, Giosafatte, politico, patriota, garibaldino, (1827 - post 1879), SIUSA

Data di nascita: 1833
Luogo di nascita: Vicopisano
Data di morte: 1899
Luogo di morte: Pisa

Giosafatte Baroni cospirò contro il governo lorenese e fu costretto ad emigrare in Corsica.
Partecipò nel 1848 al corpo di spedizione toscano che combatté a Curtatone e Montanara nelle file del battaglione civico pisano-senese, nel IV reggimento dei Cacciatori degli Appennini (e in tale occasione fu ferito e catturato); tornò a combattere l'anno successivo.


Nel 1851 fu più volte ammonito dalla polizia "a non conversare con altri imputati per la stessa causa", perché sospettato di aderire ad associazione politica sovversiva. Fu coinvolto nel processo contro Faustino Sighieri e nel 1854 partecipò ad un moto mazziniano a Pisa. Prese parte anche alla Seconda guerra d'Indipendenza, come cacciatore volontario nel 1° Reggimento alpini, e alla terza con il 10° Reggimento volontari; fu con Garibaldi a Mentana. Esponente di spicco del volontariato garibaldino pisano, già dall'ottobre 1871 era membro del Consiglio direttivo della Società democratica internazionale, rappresentandone la componente garibaldina di estrazione popolare. Nel 1872 subentrò a Ilario Mazzoni alla presidenza dell'Associazione di mutuo soccorso fra i volontari superstiti delle patrie battaglie, cui aderivano 280 soci e che aveva chiari caratteri politici, più che mutualistici. Negli anni seguenti si impegnò attivamente nelle lotte internazionaliste, anche in competizione con le nuove componenti anarchiche e socialiste.

Bibliografia:
R. ROMITI BERNARDI, "Gli internazionalisti a Pisa dal 1864 al 1875", in "La Toscana nell'Italia unita. Aspetti e momenti di storia toscana 1861-1945", Firenze, Unione Regionale delle Provincie Toscane, 1962, p. 492
F. BERTOLUCCI, "Anarchismo e lotte sociali a Pisa 1871-1901. Dalla nascita dell'Internazionale alla Camera del Lavoro", Pisa, Biblioteca Franco Serantini, 1988, p. 43 e passim
"Guida agli archivi delle personalità della cultura in Toscana tra '800 e '900. L'area pisana", a cura di E. Capannelli e E. Insabato, Firenze, Olschki, 2000, pp. 44-45

Fonte: siusa.archivi.beniculturali, bfscollezionidigitali.org