thumb2_5012_5630
Quando l’estate si avvicina, arriva anche la nostra voglia di vacanze: dopo il duro lavoro di tutto l’anno, ci va proprio un periodo di meritato riposo. E per chi sceglie la vacanza in campeggio o all’aria aperta, niente di meglio di una bella tenda. Ecco le soluzioni presenti sul mercato.

Storia
La tenda da campeggio è un particolare tipo di abitazione, solitamente utilizzato per trascorrere le nostre vacanze in tutta liberta’. Ma esistono dei popoli che invece utilizzavano e utilizzano questa tipologia di abitazione che facilmente si monta e si smonta per poterci vivere al suo interno.
La tenda ha origini molto antiche. Gia’ in tempi molto remoti, c’erano popoli soliti abitare in accampamenti, soprattutto durante le spedizioni militari o nelle zone di campagna e isolate. Questi accampamenti erano realizzati solitamente con gruppi di baracche o di tende, il cui carattere distintivo era quello di poter essere mobile e facilmente trasportabile.  Ai tempi dell’antica Grecia, le tende erano realizzate con pelli di animali, cosi’ come nella Roma dei tempi antichi, dove pero’ la concezione di casa e abitazione mobile era un po’ diversa (gli ufficiali, ad esempio, non avevano delle semplici tende come i normali soldati, ma delle vere e proprie abitazioni).
La storia ci insegna che ci sono stati grandi popoli che hanno vissuto per lungo tempo in accampamenti di tende. Come gli indiani d’America, che erano soliti riunirsi in tribu’ e abitare in particolari tende coniche fatte principalmente di pelli e di corteccia di betulla che portavano il nome di tipi. Anche questa tipologia di tenda, tipica dei Nativi Americani, era facilmente trasportabile, come e’ ovvio per popoli nomadi come gli indiani. Queste tende contenevano anche un buco per far uscire il fumo dalla propria abitazione.
Attualmente le tende vengono utilizzate dalle persone che amano andare in vacanza all’aria aperta, magari in campeggi o anche in montagna, senza scegliere la comodita’ di un albergo o di un appartamento. Vengono anche utilizzate dagli scout durante le loro gite nella natura, o dagli esploratori, soprattutto in montagna, e dai popoli nomadi, come gli zingari (anche se recentemente hanno optato anche loro per le piu’ comode roulotte e i camper!).

Come è fatta
La tenda per escursionismo e’ costituita da un telaio, solitamente realizzato in alluminio. Questo telaio deve essere poi ricoperto da alcuni teli di tessuto, che devono essere assolutamente impermeabili, per evitare che, nelle giornate di pioggia, l’acqua e l’umidita’ entri al suo interno, rovinandola e rovinandoci le vacanze o l’abitazione, nel caso fosse il nostro luogo abitativo. Questa e’ una caratteristica che non deve assolutamente mancare alla nostra tenda: l’impermeabilita’ della sua struttura esterna e’ assolutamente importante. Se nel corso degli anni il tessuto perde questa sua caratteristica, in commercio esistono degli spray adatti per rendere di nuovo impermeabili le nostre tende.
Le tende, nelle loro espressioni piu’ piccole, come quella a due posti, sono costituite da un unico nucleo abitativo, all’interno del quale solitamente c’e’ solamente posto per i materassini, sui quali dormire con il nostro sacco a pelo, e, se nella tenda c’e’ spazio, anche per le brandine da campeggio, sicuramente molto piu’ comode per dormire in tutta comodita’. All’interno ci deve anche essere uno spazio per poter inserire i nostri bagagli.

Tipologie
La tenda da escursionismo viene suddivisa in diverse tipologie, in base alla sua forma, alla sua capienza e alla sua grandezza. Le principali tipologie sono la tenda canadese, le tende da campo, la tenda da campeggio, la tenda igloo.
Cominciamo con a tenda canadese, che solitamente e’ molto piccola e puo’ ospitare al suo interno solamente un massimo di due persone: si tratta del tipo piu’ comune di tenda in vendita attualmente sul mercato. La si puo’ trovare in diverse modalita’. Poi abbiamo le tende da campo sono quelle che vengono generalmente utilizzate dai soldati e dai militari nei loro accampamenti. Infine abbiamo la tenda da campeggio, una tenda dalle forme molto simili ad una casa, che viene solitamente utilizzata dalle famiglie, perche’ al suo interno puo’ ospitare fino a cinque o a sei persone. E a volte anche di piu’.
Un’altra particolare tipologia di tenda e’ la cosiddetta tenda a igloo, cosi’ chiamata perche’ la sua forma ricorda quella delle tipiche abitazioni delle popolazioni del Polo Nord.
Spesso tutte queste tipologie di tende, anche quelle piu’ piccole, prevedono anche una piccola veranda davanti. E non dimenticate che ogni tenda, quando non viene utilizzata, deve disporre del suo sacco, dove deve essere riposta con cura, insieme ai paletti, in alluminio o in fibra di vetro. Cosi’ al prossimo utilizzo avrete tutto pronto.

Quali scegliere
Dopo avervi descritto le principali tipologie di tende attualmente disponibili in commercio, eccoci qui a darvi utili e pratici consigli su quale acquistare.
Innanzitutto, bisogna tenere conto del numero di persone che si vorranno ospitare all’interno della nostra tenda e della loro corporatura: una tenda troppo piccola per due persone molto alte e robuste potrebbe risultare alquanto scomoda.
Un altro requisito da tenere in considerazione quando acquistiamo una tenda e’ il peso. Si parte da un minimo di 2 chili per raggiungere anche stazze di 5 chili e piu’. Se la tenda e’ piu’ grande, ovviamente, pesera’ di piu’. Bisogna calcolare come sara’ il suo trasporto per scegliere la soluzione piu’ adatta: se dovete ad esempio trasportarla sulle vostre spalle a lungo, meglio scegliere i modelli piu’ leggeri.
Quando andiamo ad acquistare una tenda, dobbiamo anche fare particolare attenzione al materiale con il quale e’ costruita. Meglio optare per materiali solidi e resistenti. Meglio scegliere le tipologie di tenda con paletti in alluminio: sono molto piu’ leggeri rispetto ad altre soluzioni e sono anche molto piu’ resistenti. Raccomandiamo anche di verificare l’impermeabilita’ del materiale utilizzato per la copertura della tenda, aspetto molto importante da non trascurare.
 Controllate sempre che all’interno della confezione ci siano le istruzioni di montaggio: meglio evitare brutte sorprese quando arrivate nel luogo prescelto per il vostro accampamento.

Dove acquistare
Dopo avervi descritto come e’ fatta una tenda da escursionismo, quali modelli esistono in commercio al momento attuale e dopo avervi dato degli utili consigli su quale modello preferire in base alle diverse esigenze che ci possono essere, eccoci qui ad affrontare la questione del dove acquistare la nostra tenda da escursionismo. Il supermercato e’ sempre un’ottima soluzione. Nel periodo estivo, infatti, vengono allestite delle apposite sezioni dove potremo trovare tende da campeggio, igloo e canadesi di diverse forme e capienza. Inoltre, potremo anche trovare tutto cio’ che ci puo’ tornare utile durante una vacanza in campeggio: accessori vari per la cucina, per dormire, come sacchi a pelo e materassini, borracce e tanto altro.
Un’altra soluzione possono essere i negozi espressamente dedicati alla vendita di articoli da campeggio. Esistono in tutta Italia ed hanno il vantaggio di avere del personale qualificato pronto ad aiutarvi nella scelta del modello piu’ adatto per le vostre esigenze. In questi negozi potrete trovare i modelli delle migliori marche attualmente sul mercato.
Anche le grandi catene di distribuzione che si occupano della vendita di articoli sportivi di tutti i generi. Solitamente in una sezione apposita potrete trovare tutto cio’ che vi serve per il vostro campeggio: tende, accessori vari e strumenti di manutenzione. In questo senso, vi consigliamo Decathlon, che offre una gamma davvero vasta di materiale per il campeggio e l’escursionismo ed e’ presente in tutta Italia, e Oliviero, che offre ai suoi clienti anche la vendita online, nell’apposita sezione che troverete sul sito.
Infine, internet. Qui sui siti d’aste come eBay o sui portali di e-commerce espressamente dedicati allo sport e al campeggio, potrete fare i vostri acquisti. E magari risparmiare anche qualcosina: occhio pero’ alle spese di spedizione. Essendo dei pacchi un po’ ingombranti potrebbe non convenirvi cosi’ tanto l’acquisto online.

tratto da: guidaacquisti.net