Il monastero di San Michele alla Verruca sui MontiPisani resoconto delle ricerche 1996-1999 *

Sauro Gelichi


Il monastero
Il Monastero di San Michele alla Verruca Ë ubicato in Toscana sui Monti pisani, diviso tra le odierne circoscrizioni comunali di Calci e Vicopisano. I ruderi sono identificabili in una sella tra Monte Grande e Monte della Verruca, a ca. 440 metri sopra il livello del mare.
La vicinanza con l'omonima Rocca ne ha in parte limitato la fama, come si può verificare anche sfogliando le rappresentazioni a stampa o i disegni che lo raffigurano a partire dagli inizi del XVIII secolo, spesso ridotto a quinta del più noto castello.
Sul piano storico il monastero di San Michele rappresenta una delle tante fondazioni benedettine che proliferarono nella Tuscia soprattutto a partire dalla seconda metà del X secolo (KURZE 1971 in 1989, pp. 302-303) e di cui ci restano altre attestazioni anche nell'area degli stessi Monti Pisani (GARZELLA 1994, pp. 248-249). Tenendo conto che non sempre la prima menzione coincide con la data di fondazione, su otto complessi documentati in questa area nel medioevo solo uno è ricordato per la prima volta nell'VIII (il monastero di Sesto: 796), due sono attestati nel X (Canti-gnano, nel 914 e il nostro San Michele, 996), uno nellíXI (Cintoia, 1099) e tre nel XII (S. Mamiliano 1134, S. Andrea di Lupeta 1147 e S. Michele di Guamo 1177; ma dal tipo di strutture anche S. Maria del Mirteto è da considerarsi precedente al XIII secolo, FASCETTI 1997, pp. 33-64).
continua...